Hotel de Charme Numana
Le Marche e la Riviera del Conero
Slider

Guida ai migliori siti FAI delle Marche: Giornate di Primavera 2022

Offerta riservata soci FAI e Guida alle Giornate di Primavera 26 e 27 Marzo 2022

In questo nuovo articolo del blog abbiamo creato una guida ai migliori siti FAI delle Marche e della Riviera del Conero per orientarvi su quali luoghi visitare in queste Giornate di Primavera 2022.

All'interno dell'articolo troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno per orientarvi tra meravigliose ville, palazzi storici, aree archeologiche, chiese, esempi di archeologia industriale, castelli, biblioteche, collezioni d’arte e musei nella provincia di Ancona.

In fondo all'articolo troverete anche un'offerta speciale del NUMA Hotel per soggiornare in Riviera del Conero dedicata ai soci FAI, un motivo in più per venire a visitare questi incredibili posti!

Il FAI

FAI logo

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano), fondazione senza scopo di lucro, viene costituito il 28 aprile 1975: è Elena Croce, figlia del grande filosofo Benedetto, che spinge l’amica Giulia Maria Mozzoni Crespi a impegnarsi per creare in Italia una fondazione sulla falsariga del National Trust britannico.

L'obiettivo era, ed è rimasto, di tutelare e valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano. L’attività del FAI, coerentemente con la sua missione, si concretizza in tre ambiti:

  1. la protezione di beni artistici e naturalistici;
  2. la sensibilizzazione delle persone al valore del patrimonio paesaggistico e monumentale;
  3. la mobilitazione attiva per proteggere il paesaggio a rischio.

Ogni anno uomini e donne di cultura e origine diverse si affiancano allo staff del FAI nel rendere concreta quella missione di tutela e valorizzazione del patrimonio d’arte e natura italiano in cui la Fondazione si impegna dal 1975.

Lo fanno nei Beni del FAI dove offrono il loro contributo volontario in una pluralità di funzioni: accoglienza del pubblico e assistenza dei visitatori, raccolta di iscrizioni, aiuto per l’attività dei negozi, degustazione dei prodotti a marchio FAI, lavori di piccola manutenzione, attività nel verde e molto altro ancora.

Lo fanno nella rete delle Delegazioni FAI, presenti capillarmente in tutta Italia, dove offrono un contributo fondamentale al radicamento della Fondazione sul territorio, alla valorizzazione dello stesso, all’organizzazione e alla promozione di un ricco calendario di appuntamenti locali e soprattutto alla realizzazione delle Giornate FAI di Primavera e delle Giornate FAI d'Autunno, attualmente i più importanti eventi culturali dedicati alla riscoperta della bellezza nascosta e ancora poco conosciuta del nostro Paese.

Le Giornate FAI di Primavera 2022: 26 e 27 Marzo

giornate fai marzo2022

Tra le molte attività espresse dalla Fondazione vi sono le notissime GIORNATE FAI DI PRIMAVERA, imminenti il 26 e 27 marzo, un appuntamento che quest'anno è arrivato a quota “trenta primavere”: dal 1993 a oggi 14.090 luoghi di storia, arte e natura aperti in tutta Italia, visitati da oltre 11.600.000 di cittadini, grazie a 145.500 volontari e 330.000 studenti “Apprendisti Ciceroni”.

In cos’altro si incarna, del resto, l’identità di un popolo se non nella sua storia, nella cultura e nella tradizione? I monumenti, il paesaggio, le opere d’arte raccontano chi siamo a chi non ci conosce e alle generazioni presenti e future: il patrimonio culturale è come il patrimonio genetico di un popolo, che conserva a perenne memoria un codice di esperienze e valori condivisi su cui si fonda la nostra umanità.

Mai come quest’anno, allora, le Giornate FAI mostrano il loro più autentico spirito civico ed educativo, che è nella missione del FAI: visitare gli oltre 700 luoghi eccezionalmente aperti dai volontari sarà l’occasione per conoscere la nostra storia e riflettere su quanto può insegnarci per affrontare il presente e il futuro, perché ciò che siamo e che abbiamo non sia dato per scontato, ma sia compreso e apprezzato come esito di lunghi e talvolta drammatici trascorsi che ci accomunano come italiani, europei, e con l’umanità tutta.

Proteggere, conservare e valorizzare il patrimonio culturale, aprendolo al pubblico e invitando tutti gli italiani a conoscerlo e frequentarlo: questa è la missione del FAI, che proprio in questi tempi bui, in queste Giornate FAI, trova un senso ancor più profondo e una funzione ancor più necessaria e urgente.

Chi deciderà di prendere parte alle Giornate FAI potrà offrire un contributo per sostenere la Fondazione. Ai partecipanti verrà suggerito un contributo facoltativo a partire da 3 euro e la donazione online sul sito del FAI consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita; per molti luoghi, soprattutto nelle grandi città, la prenotazione online è consigliata per garantirsi l’accesso alla visita.

Chi lo vorrà, potrà sostenere ulteriormente il FAI con contributi di importo maggiore oppure con l’iscrizione annuale, sottoscrivibile online o in piazza in occasione dell’evento (box in fondo per dettagli).

In cosa consistono le Giornate FAI di Primavera?

Un weekend per riconnetterci alla storia e alla cultura dell’Italia, che permetterà ai visitatori di sentirsi parte dei territori in cui vivono e di cui spesso non conoscono appieno la bellezza e il valore.

Verranno aperti ville e palazzi storici, aree archeologiche, chiese di grande valore architettonico o storico-artistico, esempi di archeologia industriale, castelli, biblioteche, collezioni d’arte e musei.

Non mancheranno itinerari nei borghi alla scoperta di angoli meno noti del paesaggio italiano (a proposito, clicca qui per scoprire i borghi vicino a Numana più interessanti da visitare), dove si conservano tesori nascosti e si tramandano antiche tradizioni, e visite didattiche in parchi urbani, orti botanici, giardini storici e cortili, che nascono dall’impegno messo in campo dalla Fondazione per la diffusione di una più ampia “cultura della natura”.

Il NUMA e le Giornate FAI di Primavera

Perché noi del NUMA abbiamo così tanto a cuore il FAI e le sue iniziative?

Perché adoriamo il bello, il lusso più democratico che ognuno di noi può desiderare e avere! Ci piace condividere con voi i 700 luoghi che lungo tutto lo stivale verranno messi a disposizione dei visitatori e che qui troverete in lista aggiornata (modalità di visita secondo le attuali norme in materia sanitaria e di sicurezza).

Di seguito, invece, i siti che verranno esaltati nella provincia di Ancona e che vi consigliamo di prenotare per essere sicuri della visita guidata senza fare la fila. Noi abbiamo selezionato i siti più interessanti della nostra provincia e delle Marche. Cliccando qui trovate la lista completa e i link per prenotarsi per saltare la fila e assicurarsi il posto.

Siti aperti ad Ancona e Provincia (AN)

osimo senza testa

  • ANCONA (AN: LA CITTADELLA
  • PIAZZA PERTINI E MATER AMABILIS 
  • CHIESA DEL GESÙ
  • OSIMO (AN): PALAZZO COMUNALE
  • CAMERATA PICENA (AN): CASSERO E VILLA LAVAGNINO

Siti FAI aperti a Senigallia e dintorni

 

  • SENIGALLIA (AN): PALAZZO VESCOVILE, RE GIORGIO III E LA FIERA DI SENIGALLIA
  • LA FIERA DELLA MADDALENA
  • BARBARA (AN): LE MERAVIGLIE DI UN FEUDO MONASTICO
  • OSTRA (AN): MUSEO MULTIMEDIALE CITTÀ DI OSTRA
  • CASTELLEONE DI SUASA (AN): CITTÀ ROMANA DI SUASA E MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO “ALVARO CASAGRANDE” IL FEUDO DEI DELLA ROVERE
  • SERRA DE CONTI (AN): IL PALAZZO COMUNALE E I SUOI TESORI MUSEO DELLE ARTI MONASTICHE "LE STANZE DEL TEMPO SOSPESO”
  • CORINALDO (AN): PALAZZO MA SEDE DI CENTRO STUDI INTERNAZIONALE S. MARIA GORETTI E BIBLIOTECA COMUNALE
  • PINACOTECA CIVICA RACCOLTA D'ARTE CLAUDIO RIDOLFI
  • MONDOLFO (AN) IL BASTIONE SANT’ANNA MUSEO CIVICO E RITRATTI DEI DUCHI DI URBINO

Siti FAI aperti a Fabriano e dintorni

castello di genga

  • FABRIANO (AN): CHIESA DI SANTA MARIA MADDALENA
  • GENGA (AN) CASTELLO GENGA
  • ARCEVIA (AN); CASTELLO DI CASTIGLIONI

Siti FAI aperti a Jesi e dintorni

  • JESI (AN) ANTICA FARMACIA DELL'OSPEDALE FATEBENEFRATELLI
  • IL CIRCOLO CITTADINO DI JESI TRA STORIA, ARTE E SPORT

Altri siti FAI aperti

  • MONTECASSIANO (MC): IL BORGO DI MONTECASSIANO

Il contributo del FAI a Recanati: L'Orto sul Colle dell'Infinito

Colle Infinito FAI

Parlando sempre di FAI e del territorio marchigiano ci piace raccontare la storia dell'Orto sul Colle dell'Infinito a Recanati.

A seguito dell’accordo firmato nel 2017 tra il Comune di Recanati, il FAI, il Centro Nazionale di Studi Leopardiani e il Centro Mondiale della Poesia e della Cultura ‘Giacomo Leopardi’, sono state affidate alla Fondazione la valorizzazione culturale e la gestione di una parte degli spazi del Centro Nazionale di Studi Leopardiani e di quella porzione del Colle conosciuta come Orto delle Monache.

L’obiettivo del FAI è stato quello di realizzare un progetto di valorizzazione e restauro che mettesse in relazione i due aspetti del Colle dell’Infinito: quello paesaggistico e quello filosofico e poetico.

Visitare Recanti rappresenta un'immersione totale nel mondo leopardiano, come è ovvio che sia, ma rappresenta anche l'assaggio di quelle Marche che mantengono ancora un sapore genuino, attento, curato e operoso.

Visitare la Riviera del Conero: offerta NUMA Hotel riservata ai soci FAI

Offerta soci FAI Numa Hotel

La riviera del Conero di fatto si trova a fianco di tutte queste realtà per cui l'invito a scoprire il belpaese marchigiano è esteso a tutto l'anno! Le tradizionali, morbide e verdi colline marchigiane ospitano generosamente quella cultura agricola che affianca quella più attuale e moderna, ma che non abbandona uno stile di vita impegnato e produttivo ma valorizza anche uno più slow e accogliente, green e appassionato, colto e naturale.

Il NUMA supporta attivamente il FAI e, più in generale, la cultura e le tradizioni di questi luoghi. Per questo motivo abbiamo pensato ad un'offerta speciale, valida anche al di fuori dei weekend delle Giornate FAI di Primavera e Autunno, dedicata ai soci FAI! 

  • -10% sulle migliori tariffe che proponiamo al mercato (esclusi periodi dal 11/6 al 17/9).

Per ringraziarli del sostegno alla bellezza e all'arte che condividono con il FAI e per invitarli a visitare la splendida riviera del Conero, un tassello incredibile di costa e mare italiani!

Per usufruire dell'offerta, potete contattarci allo 0719695217, inviare una mail a info@numahotel.it o prenotare direttamente tramite il nostro Booking Engine cliccando qui, specificando che siete soci FAI.

A presto,

Le Persone del NUMA Hotel

Numa

Stories

Sfoglia le nostre guide per vivere una vacanza indimenticabile nella spledida cornice della Riviera del Conero ed i Colli dell'Infinito.

I nostri suggerimenti
Stay Tuned 

Newsletter

Potete consultare a questo link i contributi ricevuti nell'anno 2020
Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet